IC Fanciulli

Organizzazione

Print Friendly, PDF & Email

Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Il  dirigente ed il suo staff mettono in atto strategie funzionali ad orientare l’organizzazione scolastica verso il miglioramento continuo dell’offerta formativa attraverso diverse strategie. La vision dell’Istituto si può sintetizzare con il sintagma Scuola inclusiva.

La mission dell’I.C. ‘Giuseppe Fanciulli’ è quella di porre in essere tutto ciò che è necessario a mettere in condizione ogni alunno di raggiungere il successo formativo.

La condivisione della mission , la stretta connessione con i bisogni espressi dal contesto socio-culturale delle famiglie che popolano il quartiere nel quale è ubicata la scuola, il reperimento di servizi, strumenti e risorse economiche aggiuntive, la condivisione delle scelte, il coinvolgimento, la cooperazione tra tutti gli attori della scuola e la valorizzazione delle risorse costituiscono le principali leve che vengono usate per il miglioramento dell’organizzazione.

Progettazione dell’organizzazione

L’organizzazione di spazi, tempi, lavoro, ambienti e processi di apprendimento costituiscono il “cuore” della riflessione e dell’operato di chi quotidianamente si spende per questa scuola, dal dirigente, ai docenti, al personale ATA.

La matrice dei processi, dei sottoprocessi e dei flussi di attività che vengono attivati per consentire una coerente organizzazione delle lezioni e dell’ambiente di apprendimento viene codificata dal dirigente scolastico e monitorata regolarmente durante l’intero anno scolastico attraverso il controllo di gestione. Ciascun sottoprocesso e flusso di attività è coordinato da un responsabile che opera in sinergia con gli altri responsabili di processo. Ciò al fine di consentire all’organizzazione di crescere, evolvendosi nella consapevolezza di tutti gli attori coinvolti. I responsabili dei processi sono indicati sul sito internet della scuola alla voce “organizzazione”.

 Gestione dell’organizzazione

La strategia utilizzata dal dirigente per gestire al meglio l’organizzazione è quella della leadership diffusa. Il largo coinvolgimento dei docenti e del personale ATA nella gestione di sistema, il conferimento di responsabilità di gestione e monitoraggio dei processi consente una specifica, capillare ed efficiente attività organizzativa inerente tutti i processi di sistema.

Nel D.V.R. (documento di valutazione dei rischi) è esplicitato il funzionigramma degli addetti alla sicurezza con i responsabili e le loro principali funzioni. Il funzionigramma e le principali mansioni dello staff e dei responsabili dei processi di gestione sono pubblicati sul sito internet della scuola alla voce ‘Funzionigramma’.

Controllo di gestione

Le attività di leadership diffusa vengono coordinate e monitorate dal dirigente scolastico e dai suoi collaboratori attraverso il controllo di gestione. Tale controllo viene effettuato periodicamente durante le riunioni di staff previste dal piano annuale delle attività dei docenti. Lo staff viene riunito in quattro “formazioni” distinte:

  1. A) collaboratori del dirigente, dirigente e funzioni strumentali;
  2. B) collaboratori del dirigente, dirigente e responsabili di plesso;
  3. C) collaboratori del dirigente, dirigente e coordinatori dei dipartimenti;
  4. D) collaboratori del dirigente, dirigente, DSGA e personale ATA:

Durante le riunioni di controllo di gestione viene redatta una scheda di controllo per la chiara e condivisa decisione degli obiettivi da raggiungere per ciascun processo, sottoprocesso e flusso di attività, per la chiara assegnazione degli incarichi, per i tempi entro i quali raggiungere gli obiettivi e la data per il successivo controllo. Il registro di controllo di gestione è gestito dal dirigente ed è redatto in collaborazione con lo staff durante le riunioni di controllo di gestione.

Ad inizio d’anno il dirigente imposta gli indicatori relativi ai risultati attesi e a fine anno verifica il livello di efficacia dei risultati raggiunti in relazione agli indicatori prefissati. Nel corso del triennio 2016/2019, i processi sopraelencati saranno implementati a sistema.

 

Il Dirigente Scolastico Prof. Fabrizio Canolla